Stampa

Nei primi anni le prove e le lezioni individuali si svolgevano al domicilio del maestro Attilio Padé, nel palazzo Rusconi al Palasio.

In seguito grazie alla disponibilità del Municipio, le stesse si tennero dapprima in un locale sotterraneo del palazzo municipale, in seguito nell’allora sala dell'ufficio tecnico comunale al pianterreno dello stesso palazzo.

Con la costruzione delle scuole di Viale Stazione le prove vennero trasferite nello scantinato della nuova costruzione. Per un certo periodo si fece puoi capo da un locale messo gentilmente disposizione della ditta Linoleum SA in Via Ferriere. Da qui si passò poi alla sede presso il prefabbricato del centro scolastico del Palasio.

L’ubicazione presso il prefabbricato fu accolta allora con molto entusiasmo, essendo quella la prima vera sede della società.

Purtroppo con il passare degli anni il prefabbricato che, oltre le prove settimanali della banda, ospita anche allievi e docenti della Scuola Bandistica Regionale, malgrado l'impegno del Municipio e della Società, è diventato fatiscente, addirittura proverbiale per l'odore di muffa che impegna persone e materiale, dopo soli pochi minuti di permanenza.

La necessità di trovare un'altra più funzionale sede era stata messa in esame dalle Lodevoli Autorità comunali e la Società ha aspettato fiduciosa di poter presto far capo alla nuova struttura. Era impensabile poter continuare ancora per molti anni a svolgere le proprie attività nella sede del Palasio. Il prefabbricato con il passare del tempo denotava tutta la sua fragilità e la sua inadeguatezza.

La civica Filarmonica di Giubiasco aveva veramente bisogno di una nuova e funzionale struttura, per poter continuare a svolgere in modo almeno dignitoso il suo ruolo e il suo compito, come richiesto anche dai suoi Statuti.

Con la costruzione del nuovo asilo, sempre in zona Palasio, venne lasciata un’ala del precedente asilo quale nuova sede della Civica Filarmonica di Giubiasco. Un locale adatto per l'attività svolta dalla civica medesima, ma purtroppo dopo pochi anni necessità di ampliamento del nuovo asilo hanno fatto sì che, la Civica Filarmonica di Giubiasco rimanesse senza sala prove.

Subito il Comitato si è ad operato per una nuova soluzione, ma a breve termine trovare un locale adatto era tutt’altro che facile, grazie però all’ottima collaborazione con le bande della regione abbiamo potuto affittare dapprima la sede della Società Filarmonica di Gorduno e successivamente per avvicinarci al quartiere di Giubiasco quella della Civica Filarmonica di Bellinzona.

Il giovedì sera però, la sala della Civica Filarmonica di Bellinzona era occupata dalla Società Tamburini di Bellinzona, quest’ultima si è gentilmente messa a disposizione di spostarsi in altra sede così da poterci permettere l’utilizzo della sede di Bellinzona. Questi spostamenti hanno comportato un aumento dei costi per la nostra Società (affitto sede Civica di Bellinzona e sede per i Tamburini).

Il gran lavoro svolto dal Comitato ha però presto portato i suoi frutti, infatti nel mese di giugno 2018 sono iniziati i lavori presso la nuova sede di Giubiasco (vedi La nuova sede).